Campo Antimperialista Italia

Campo Antimperialista - Italia

mod_vvisit_counterOggi16935
mod_vvisit_counterUltima settimana168529
mod_vvisit_counterUltimo mese595683

Salvini? Una schiappa

E-mail Stampa

Il Presidente cinese ha dunque lasciato l'Italia dopo aver stipulato col governo Conte ben 29 intese, istituzionali e commerciali. Confermo il giudizio positivo che ho dato l'altro giorno: MEGLIO LA CINA CHE GLI U.S.A.

Un successo indiscutibile, che lascia l'amaro in bocca non solo a Trump ma anche ai principali concorrenti europei dell'Italia, anzitutto all'asse carolingio franco-tedesco, quindi alla Commissione degli eurocrati. La ragione è presto detta: lorsignori non sopportano che il governo Conte sia andato dritto al punto senza chiedere loro il permesso — come sempre han fatto negli ultimi trent'anni governi più che servili.

Quel che stupisce certi miei amici legofili è l'atto plateale di disaccordo ostentato da Matteo Salvini, il quale, in uno dei suoi eccessi di protagonismo (al netto dello sgambetto a Conte e Di Maio), nel disperato tentativo di giustificare la sua presa di distanza dall'intesa italo-cinese, ha affermato "A Pechino non c'è il libero mercato" (sic!).

DOV'È FINITO L'INTERESSE NAZIONALE?

Una cialtronata che nessuno ha evidentemente preso sul serio. E questi miei amici non dovrebbero stupirsi, né che Salvini sia un liberista, né tantomeno che in politica estera sia una schiappa di sovranista, visto che la contestazione all'intesa con la Cina viene dopo  posizioni una più oscena dell'altra — la scandalosa posizione sul Venezuela, il suo servile inchino verso Israele, lo sfrontato sostegno alla politica estera di Trump. Per non parlare del suo appoggio alla frazione nordista in difesa del secessionismo per tappe, o "regionalismo differenziato".

Il problema infatti, non è che Salvini non capisce. E' che Salvini ha una sua visione ed ha scelto di diventare un vessillifero della visione trumpiana: atlantismo integrale e, dentro questa cornice, nessuno smantellamento della Ue, che va bene come mercato unico a patto che non si metta di traverso agli U.S.A..

Salvini avrà certamente saputo che con l'allargamento del canale di Suez i collegamenti Cina-Europa non dovranno più circumnavigare l'Africa, di qui la nuova centralità geo-economica e geo-politica del Mediterraneo, per conseguenza dell'Italia. Le intese sottoscritte con Pechino, nessuno può avere alcun dubbio in proposito, sono, e come, nell'interesse nazionale. Salvini, quindi Trump e carolingi a cui fa da sponda, se ne facciano una ragione.

Quest'ultimo autogol salviniano avrà conseguenze sulla sua ascesa? Lo vedremo presto. Forse aveva ragione il Mazzei a definirla assai resistibile, malgrado i media gli facciano tanta pubblicità e la ex-sinistra, col suo cosmpolitismo anti-nazionale gli tiri la volata.


da sollevAzione



 

Vademecum della Sinistra contro l'Euro

OLTRE L'EURO

GLI INTERVENTI VIDEO-FILMATI DEL CONVEGNO DI CHIANCIANO TERME

# SEMINARIO ECONOMISTI
«Oltre l'euro, per andare dove?»

- Lo spot di apertura del Convegno
- L'introduzione di Pasquinelli
- La prolusione di E. Screpanti

# TAVOLA ROTONDA
«Quale società per il futuro»

- L'intervento di Ernesto Screpanti
- L'intervento di Giorgio Cremaschi
- L'intervento di Norberto Fragiacomo
- L'intervento di Claudio Martini
- L'intervento di Moreno Pasquinelli

# LE REPLICHE
- Moreno Pasquinelli

# FORUM
«La sinistra, la crisi, l'alternativa»

Introduzione di Nello De Bellis
- Diego Fusaro
- Francesca Donato
- Valerio Colombo
- Marino Badiale
- Ugo Boghetta
Siete qui: Home

Per migliorare la tua navigazione su questo sito utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie.Per maggiori informazioni sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consulta la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.