Campo Antimperialista Italia

Campo Antimperialista - Italia

mod_vvisit_counterOggi13162
mod_vvisit_counterUltima settimana142105
mod_vvisit_counterUltimo mese488503

Obama, un giudizio dall’inferno

E-mail Stampa

 Un killer dell’ Osbat al-Ansar o del Jund al-Sham? Quale dei due gruppi islamisti radicali avrà ucciso l’esponente di al-Fatah Mostapha al-Khatib? O si è trattato forse di una faida interna al movimento di Fatah?
Di questo si discuteva giovedì scorso, 6 novembre, nel labirinto di vicoli, tra gli anfratti di Ein el-Hilwe (il più popoloso e significativo campo profughi palestinese in Libano) presidiati da questa o quella milizia armata. Ma sì, forse sono stati i ragazzi del Jund al-Sham, per vendicarsi dell’attacco subito due mesi fa da parte di una delle milizie di Fatah,  l’organizzazione più consistente in questo campo e che sin dal 2003, senza successo (anzi al costo di serie perdite), tenta di espellere dal campo profughi i gruppi islamisti combattenti che alcuni sbrigativamente mettono nel stesso sacco salafista.

Leggi tutto...
 

I consiglieri di Obama discutono la preparazione della guerra all'Iran

E-mail Stampa

“Membri ragionevoli di entrambi i partiti stanno esaminando la cosiddetta opzione militare, oltre a nuove iniziative diplomatiche”, questo è il succo dell’articolo del New York Times da cui prende le mosse lo scritto di Peter Symonds che vi proponiamo.

Che negli Usa le decisioni fondamentali di politica estera siano rigorosamente bipartisan non è certo una novità, ma giova ricordarlo ai nostrani sinistri che parlano sconsideratamente di Obama in termini di “New Dream” (titolone del Manifesto del 6 novembre).

Leggi tutto...
 

La Dignità approda a Gaza

E-mail Stampa

Nei giorni del tripudio generale per l’elezione di Barak Obama Israele ha rotto la tregua, che durava da giugno, con la Striscia di Gaza. Oggi i carrarmati e i bulldozer sono entrati nella città di Khan Younes, a sud della Striscia, distruggendo il poco di cui dispone la popolazione. La Resistenza c’è e combatte.

 

Il governo prova a rassicurare i media, ma le spara troppo grosse

E-mail Stampa

Anche Amnesty International scende in campo per parlare della violazione dei diritti umani in Colombia. Non si tratta certamente di un’organizzazione antimperialista o rivoluzionaria, ma vale la pena spendere qualche minuto per leggere i dati elencati nel rapporto dal titolo “Lasciateci in pace!”, disponibile (per ora) solo in lingua inglese. Emerge un sostanziale disegno governativo colombiano, teso a rassicurare i media internazionali, ma totalmente lontano dal vero.

Leggi tutto...
 

Il nucleare italiano nella colonia albanese?

E-mail Stampa

“Centrale atomica in Albania? Frattini da Tirana: ipotizzabile”. Con questo titolo, il Corriere della Sera del 28 ottobre confermava quel che da tempo è ben noto a chi segue i rapporti Italia – Albania.
Rapporti di tipo coloniale, che includono una significativa presenza di truppe italiane nel paese delle aquile.
Quale sia la dipendenza economica dell’Albania dall’Italia è rilevabile da queste nude cifre pubblicate sul sito della Farnesina: Primo partner commerciale dell’Albania, primo investitore per numero di imprese operanti nel Paese, primo donatore bilaterale, l’Italia ha confermato nel 2007 la posizione di leader con una quota del 35% del commercio albanese. Rispetto al 2006, le esportazioni italiane sono aumentate del 21% (€ 815,1 milioni) e le importazioni del 10,8% (€ 460 milioni). Tassi di crescita costanti (circa il 6% annuo da un decennio) ed una politica fiscale volta a favorire gli investimenti dall’estero hanno consentito il progressivo radicamento dei nostri investimenti nel Paese. La prospettiva europea di Tirana rafforza tale tendenza”.

Leggi tutto...
 

I curdi iracheni e la permanenza delle forze d’occupazione

E-mail Stampa

L’edizione in inglese di Al Jazeera.net ci informa che Massud Barzani, che dirige l’ amministrazione del Kurdistan iracheno, ha offerto agli americani la sua regione come sede delle loro basi militari qualora non si raggiunga un accordo (la cui bozza è ancora in discussione per gli emendamenti presentati dal governo iracheno) fra Iraq e Stati Uniti in merito alla permanenza delle truppe anche dopo la scadenza del mandato ONU il prossimo 31 dicembre.

Leggi tutto...
 

Voci fuori dal coro

E-mail Stampa

Nel tripudio generale “Annuntio vobis gaudium magnum: habemus Papam”, dalla Striscia di Gaza lucide voci fuori dal coro.

Gaza - Infopal. Barack Obama, il candidato democratico afroamericano ha stravinto la competizione elettorale contro il repubblicano e religioso fondamentalista, erede della politica guerrafondaia dei Bush, John McCain.
C'era attesa nei territori palestinesi, anche se la popolazione non si aspetta un grande cambiamento nella politica estera Usa.

 
Altri articoli...
Pagina 575 di 588

Vademecum della Sinistra contro l'Euro

OLTRE L'EURO

GLI INTERVENTI VIDEO-FILMATI DEL CONVEGNO DI CHIANCIANO TERME

# SEMINARIO ECONOMISTI
«Oltre l'euro, per andare dove?»

- Lo spot di apertura del Convegno
- L'introduzione di Pasquinelli
- La prolusione di E. Screpanti

# TAVOLA ROTONDA
«Quale società per il futuro»

- L'intervento di Ernesto Screpanti
- L'intervento di Giorgio Cremaschi
- L'intervento di Norberto Fragiacomo
- L'intervento di Claudio Martini
- L'intervento di Moreno Pasquinelli

# LE REPLICHE
- Moreno Pasquinelli

# FORUM
«La sinistra, la crisi, l'alternativa»

Introduzione di Nello De Bellis
- Diego Fusaro
- Francesca Donato
- Valerio Colombo
- Marino Badiale
- Ugo Boghetta
Siete qui: Home

Per migliorare la tua navigazione su questo sito utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie.Per maggiori informazioni sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consulta la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.