Campo Antimperialista Italia

Campo Antimperialista - Italia

mod_vvisit_counterOggi1643
mod_vvisit_counterUltima settimana99773
mod_vvisit_counterUltimo mese731002

TAHRIR - La sollevazione alle porte

E-mail Stampa

Campo antimperialista 23-26 agosto 2012. Assisi

La caduta di tiranni come Ben Alì e Mubarak segna una svolta storica.
Dopo un lungo letargo i popoli del Medio oriente hanno rialzato la testa.
Le potenze imperiali approfittarono di questo letargo per spazzare via con la forza ogni ostacolo al loro dominio totale.

Dall’Iraq all’Afghanistan, dal Libano alla Palestina, la macchina bellica americana dovette però fare i conti con forme accanite di Resistenza.
Alcune di esse sono state sconfitte, altre invece tengono ancora testa alla tracotanza dei padroni del mondo.

Se essi non vennero battuti su tutta la linea fu proprio grazie all’appoggio, non solo di Israele, ma di satrapi come Mubarak. La funzione principale di questi cani da guardia dell’Impero era appunto quella di tenere a bada i popoli, affinché essi non si unissero alle Resistenze e queste potessero essere meglio battute.

Proprio perché il loro dominio ora vacilla, gli imperialisti stanno tentando in ogni modo di rinsaldarlo mettendo al potere nuovi fantocci. Essi operano su diversi piani: dove non ci riescono trasformando le sollevazioni in “rivoluzioni colorate”, non esitano a intervenire con gli eserciti, com’è avvenuto in Libia, e come non escludono di fare in Siria, in Libano e in Iran.

Questi piani vanno impediti, non lasciando soli i popoli che hanno rialzato la testa, denunciando le forze vendute o pronte a vendersi all’imperialismo e al sionismo.

Questo compito spetta anche ai lavoratori e ai giovani d’Europa e di tutto l’Occidente, che questa crisi economica senza precedenti obbliga ad uscire dall’apatia, a resistere e a lottare. La crisi dell’Occidente non è più solo d’egemonia all’esterno, ma di stabilità all’interno. Pochi paesi saranno risparmiati dalla catastrofe economica e sociale. Un nuovo periodo storico si apre dunque anche in Europa e in Occidente. I popoli europei sono chiamati a raccogliere il testimone di quelli del Maghreb e del Medio oriente. O essi riusciranno a prendere in mano le redini della società o saranno ridotti in schiavitù.

Non ci sarà liberazione senza sollevazione!

Ci vediamo al Campo Antimperialista di Assisi, dove le voci delle sollevazioni e delle resistenze del Maghreb e del Medio oriente si incontreranno con quelle nascenti in Europa.

Per informazioni: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Vademecum della Sinistra contro l'Euro

OLTRE L'EURO

GLI INTERVENTI VIDEO-FILMATI DEL CONVEGNO DI CHIANCIANO TERME

# SEMINARIO ECONOMISTI
«Oltre l'euro, per andare dove?»

- Lo spot di apertura del Convegno
- L'introduzione di Pasquinelli
- La prolusione di E. Screpanti

# TAVOLA ROTONDA
«Quale società per il futuro»

- L'intervento di Ernesto Screpanti
- L'intervento di Giorgio Cremaschi
- L'intervento di Norberto Fragiacomo
- L'intervento di Claudio Martini
- L'intervento di Moreno Pasquinelli

# LE REPLICHE
- Moreno Pasquinelli

# FORUM
«La sinistra, la crisi, l'alternativa»

Introduzione di Nello De Bellis
- Diego Fusaro
- Francesca Donato
- Valerio Colombo
- Marino Badiale
- Ugo Boghetta
Siete qui: Home Le nostre battaglie TAHRIR - La sollevazione alle porte

Per migliorare la tua navigazione su questo sito utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie.Per maggiori informazioni sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consulta la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.