Campo Antimperialista Italia

Campo Antimperialista - Italia

mod_vvisit_counterOggi6245
mod_vvisit_counterUltima settimana130602
mod_vvisit_counterUltimo mese622414

La fragile vittoria del signor Macron

E-mail Stampa

L'articolo dell'altro ieri LA VITTORIA DI PIRRO DI MACRON, LA CAPORETTO DI GRILLO E L'ITALIA RIBELLE, ha suscitato alcuni interessanti commenti, anzitutto per quanto concerne la portata ed il significato del successo delle liste pro-Macron alle elezioni legislative.
Pubblichiamo l'intervista che Russia Today ha fatto a Jacques Nikonoff (J.N.), segretario nazionale dei nostri compagni del Partito della Demondializzazione (Pardem).

D. Vede i risultati del partito di Emmanuel Macron alle elezioni parlamentari come un successo?

Jacques Nikonoff (JN)
In termini di numero di seggi parlamentari ottenuti se l'andamento del primo turno delle elezioni fosse confermato al secondo, la maggioranza assoluta sarebbe un innegabile successo. Ma in termini di voti, i candidati sostenuti da Macron hanno ottenuto molto meno di lui. Mentre il signor Macron aveva ottenuto 8,6 milioni di voti al primo turno delle presidenziali e 20,7 milioni nel secondo, i suoi candidati hanno avuto solo 6,4 milioni di voti.

Inoltre, i 24,4 milioni di cittadini che si sono astenuti (record storico 51.29%), non hanno voluto sostenere Macron. Quest'ultimo, probabilmente super-maggioranza nella futura Assemblea Nazionale, sarà una minoranza nella società. Questa assemblea mancherà di legittimità. Le forze politiche scarsamente rappresentate in Parlamento a causa di una legge elettorale iniqua, dovranno ricorrere alla mobilitazione sociale per fermare la politica ultra-liberista che sta arrivando. Macron è infatti un agente del sistema della globalizzazione neoliberista, attivamente sostenuto dagli Stati Uniti, dalla Cancelliera Merkel e dall'Unione europea.

RT France: Lei pensa che queste legislative segnano la fine dei repubblicani e dei socialisti?

JN: Non sappiamo come andrà a finire con questi due partiti. Sia che sopravvivano o scompaiano, in ultima analisi, ciò ha poca importanza, perché in sostanza condividono le stesse idee socio-economiche, politiche, istituzionali e di politica estera. Sono neoliberisti, europeisti e atlantisti. Questa è esattamente la linea strategica del signor Macron. I ceti politici repubblicano e  socialista sono residuali, si tratta di fazioni dell'oligarchia che non sono stati riciclati nella grande lavatrice che è il movimento di Macron.

RT France: la nuova maggioranza assoluta, composta da personalità da sinistra e destra, sarà in grado di governare?


JN:
Questa nuova maggioranza è composta da tre categorie di persone. C'è anzitutto quella dei traditori, coloro che hanno lasciato il loro vecchio partito (repubblicani e socialisti) per quello di Macron perché la ciotola era più attraente. Poi ci sono i membri delle classi medio-alte, che sono entrati in politica per divertimento, senza il minimo senso di responsabilità ove fossero stati eletti. Infine v'è una corte di lobbisti passati con Monsieur Macron solo per difendere gli interessi privati che rappresentano, quelli delle grandi imprese. Il senso dell'interesse generale, la dedizione al bene pubblico è completamente assente dallo spirito e la cultura di questi individui. Essi ci gettano in una gravissima crisi politica.


* Traduzione a cura di SOLLEVAZIONE

 

Vademecum della Sinistra contro l'Euro

OLTRE L'EURO

GLI INTERVENTI VIDEO-FILMATI DEL CONVEGNO DI CHIANCIANO TERME

# SEMINARIO ECONOMISTI
«Oltre l'euro, per andare dove?»

- Lo spot di apertura del Convegno
- L'introduzione di Pasquinelli
- La prolusione di E. Screpanti

# TAVOLA ROTONDA
«Quale società per il futuro»

- L'intervento di Ernesto Screpanti
- L'intervento di Giorgio Cremaschi
- L'intervento di Norberto Fragiacomo
- L'intervento di Claudio Martini
- L'intervento di Moreno Pasquinelli

# LE REPLICHE
- Moreno Pasquinelli

# FORUM
«La sinistra, la crisi, l'alternativa»

Introduzione di Nello De Bellis
- Diego Fusaro
- Francesca Donato
- Valerio Colombo
- Marino Badiale
- Ugo Boghetta
Siete qui: Home

Per migliorare la tua navigazione su questo sito utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie.Per maggiori informazioni sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consulta la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.