Campo Antimperialista Italia

Campo Antimperialista - Italia

mod_vvisit_counterOggi6957
mod_vvisit_counterUltima settimana96141
mod_vvisit_counterUltimo mese478684

Leva obbligatoria: Salvini ha ragione

E-mail Stampa

(Nella foto: Roma, 1976, manifestazione dei "Soldati democratici" e dei "Proletari in divisa")

L’11 agosto Matteo Salvini nel corso di un comizio a Lesina, in Puglia ha detto:
«Vorrei che oltre ai diritti tornassero a esserci i doveri .... facciamo bene a studiare i costi, i modi e i tempi per valutare se, come e quando reintrodurre per alcuni mesi il servizio militare, il servizio civile per i nostri ragazzi e le nostre ragazze così almeno impari un po’ di educazione che mamma e papà non sono in grado di insegnarti».

Il giorno dopo in un tweet, ha scritto:
«Reintrodurre il servizio militare e civile per ricordare ai nostri ragazzi che, oltre ai diritti, esistono anche i doveri. Siete d’accordo? ... Farebbe bene a tante ragazze e ragazzi». Salvini ha aggiunto: «Penso che di fronte a rigurgiti razzisti e alla minaccia del terrorismo, un esercito di leva sia meglio per la democrazia».

Non so che ne pensano i lettori. Non so nemmeno che ne pensa P101. Io penso che reintrodurre la leva obbligatoria sia non solo giusto ma un dovere per la sinistra patriottica e democratica. E non dovremmo avere paura di dirlo, anche se la proposta viene da Salvini, anche se saremo accusati da certa finta sinistra di essere... "militaristi".

Un esercito basato sulla leva obbligatoria, quindi popolare, è pur sempre meglio, e per svariate ragioni, di quello professionale e sostanzialmente mercenario, braccio armato dell'élite globalista e imperialista, subordinato ai comandi NATO; quindi per sua stessa natura antidemocratico.

Per quanto mi riguarda, fatte le necessarie modifiche, prenderei a modello l'esercito svizzero basato sul criterio della "milizia popolare", ovvero sul principio che ogni cittadino è soldato. Per saperne di più ecco il sito del governo elvetico.

E' vero che la proposta della reintroduzione della leva obbligatoria (non a caso abolita con la vittoria in economia del pensiero neoliberista e l'avanzata dell'Unione europea a spese della sovranità nazionale) non è nel "contratto di governo". Ma  il Parlamento può e anzi deve avviare l'iter per questa importante riforma così che, in parallelo, se ne discuta nel Paese, coinvolgendo i cittadini, anzitutto i giovani.


 

Vademecum della Sinistra contro l'Euro

OLTRE L'EURO

GLI INTERVENTI VIDEO-FILMATI DEL CONVEGNO DI CHIANCIANO TERME

# SEMINARIO ECONOMISTI
«Oltre l'euro, per andare dove?»

- Lo spot di apertura del Convegno
- L'introduzione di Pasquinelli
- La prolusione di E. Screpanti

# TAVOLA ROTONDA
«Quale società per il futuro»

- L'intervento di Ernesto Screpanti
- L'intervento di Giorgio Cremaschi
- L'intervento di Norberto Fragiacomo
- L'intervento di Claudio Martini
- L'intervento di Moreno Pasquinelli

# LE REPLICHE
- Moreno Pasquinelli

# FORUM
«La sinistra, la crisi, l'alternativa»

Introduzione di Nello De Bellis
- Diego Fusaro
- Francesca Donato
- Valerio Colombo
- Marino Badiale
- Ugo Boghetta
Siete qui: Home

Per migliorare la tua navigazione su questo sito utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie.Per maggiori informazioni sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consulta la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.