Campo Antimperialista Italia

Campo Antimperialista - Italia

mod_vvisit_counterOggi3551
mod_vvisit_counterUltima settimana174564
mod_vvisit_counterUltimo mese962175

Geopolitica

Geopolitica e antimperialismo

E-mail Stampa

Con buona pace di chi ritiene che le categorie di destra e sinistra siano obsolete o addirittura defunte, esse categorie ci aiutano invece a mettere a fuoco la natura di questa o quella corrente di pensiero. Per dire che la Geopolitica (G maiuscola per segnarne l’aspetto dottrinario, useremo la g minuscola per intendere la geopolitica in seno descrittivo delle relazioni internazionali) nacque a suo tempo, quando quelle categorie obsolete di certo non lo erano, indiscutibilmente a destra, in un ambiente con un pedigree reazionario di prima classe.

Leggi tutto...
 

La morte della dottrina Petraeus

E-mail Stampa

Ambiziosa, troppo costosa, “roba da fascisti francesi”. Così la counterinsurgency sta lasciando mestamente il campo alla strategia rivale, tutta droni e forze speciali

Gli imperialisti americani, si sa, sono pragmatici. L’articolo del Foglio, che pubblichiamo sotto,  spiega come l’esercito USA abbia derubricato la dottrina della counterinsurgency a favore di quella che passa sotto il nome di counterterrorism. Apertamente fallita in Afghanistan, ora si ammette che non ha funzionato nemmeno in Iraq, malgrado si sia voluto far credere il contrario. Beninteso: l’impero è pragmatico nelle tattiche, l’obbiettivo strategico resta sempre lo stesso: il dominio mondiale.

Leggi tutto...
 

Non ci resta che piangere?

E-mail Stampa

In risposta a Piero Pagliani sugli aspetti geopolitici dell’uscita dall’euro

Alternativa, il movimento di Giulietto Chiesa, il 21 e 22 gennaio prossimi, svolgerà la sua seconda assemblea nazionale. Uno dei punti dirimenti della discussione è se si debba o no uscire dall’euro e dall’Unione europea. Contro l’uscita è sceso in campo Piero Pagliani. Un intervento, il suo, che mette in fila le ragioni per cui sarebbe meglio restare nell’Unione e tenersi la moneta unica. Qui sotto la risposta di Moreno Pasquinelli.

Leggi tutto...
 

Il bilancio di al Qaeda a 10 anni dalle Torri

E-mail Stampa

La «tigre di carta» americana e gli a-islamici Pakistan e Arabia Saudita. Questi gli obiettivi di Osama bin Laden. Che cosa è accaduto a questi tre paesi?

Immagino una conversazione dell'11 settembre 2011 in cui i grandi capi di al Qaeda esprimono un giudizio sullo stato delle cose a dieci anni dall'attacco portato su suolo americano. Credo che si complimenterebbero per quanto hanno ottenuto. Per capirlo dobbiamo considerare quello che ritenevano di dover ottenere con l'attacco dell'11 settembre. Allora Osama bin Laden espresse chiaramente i suoi obiettivi sul lungo periodo. Disse di voler cancellare ottanta anni di umiliazione per il mondo islamico. Ottanta anni? Bin Laden si riferiva all'eliminazione del califfato nel 1924 (non proprio 80 anni) ad opera di Mustafa Kemal Ataturk. Il suo obiettivo dichiarato era la restaurazione di un califfato, presumibilmente ad opera di un discendente diretto di Maometto, che regnasse sull'intero mondo islamico e che fosse governato dalla sharia.

Leggi tutto...
 

The syrian connection

E-mail Stampa

Per un primo bilancio della rivolta delle masse arabe

Si chiude un periodo

Dovendo periodizzare diremo che la fase apertasi con l’11 settembre 2001, si è chiusa con il 17 dicembre 2010, il giorno in cui l’ambulante Mohammed Bouazizi si diede fuoco per protesta in Tunisia. Per un decennio è stato l’imperialismo a scandire il ritmo della danze, a stabilire il terreno di gioco e le sue regole. Il disegno, lungamente preparato nell’establishment americano, era quello del “grande Medio oriente”: liquidare una volta per tutte le resistenze armate antimperialiste, quelle islamiste in primis, rovesciare (regime change) tutti i governi ancora ostili (Iran, Gaza, Libano, Siria, Sudan) in nome della democrazia, del laicismo e dei diritti umani, erigere attorno ad Israele un più solido cordone sanitario di regimi alleati come quello di Mubarak.

Leggi tutto...
 
Pagina 2 di 11

Vademecum della Sinistra contro l'Euro

OLTRE L'EURO

GLI INTERVENTI VIDEO-FILMATI DEL CONVEGNO DI CHIANCIANO TERME

# SEMINARIO ECONOMISTI
«Oltre l'euro, per andare dove?»

- Lo spot di apertura del Convegno
- L'introduzione di Pasquinelli
- La prolusione di E. Screpanti

# TAVOLA ROTONDA
«Quale società per il futuro»

- L'intervento di Ernesto Screpanti
- L'intervento di Giorgio Cremaschi
- L'intervento di Norberto Fragiacomo
- L'intervento di Claudio Martini
- L'intervento di Moreno Pasquinelli

# LE REPLICHE
- Moreno Pasquinelli

# FORUM
«La sinistra, la crisi, l'alternativa»

Introduzione di Nello De Bellis
- Diego Fusaro
- Francesca Donato
- Valerio Colombo
- Marino Badiale
- Ugo Boghetta
Siete qui: Home Geopolitica