Campo Antimperialista Italia

Campo Antimperialista - Italia

mod_vvisit_counterOggi1491
mod_vvisit_counterUltima settimana126958
mod_vvisit_counterUltimo mese864343

Cina

Sguardi cinesi

E-mail Stampa

Cina: restaurazione o una inedita fuoriuscita dal capitalismo?

«Giovanni Arrighi sosteneva che recuperando le radici della «rivoluzione industriosa» dell’Asia orientale del XVIII secolo – radicalmente diversa o addirittura contrapposta alla rivoluzione industriale inglese – la Cina ha intrapreso un percorso di sviluppo in direzione di un’economia di mercato potenzialmente non capitalistica. L’era delle riforme inaugurata da Deng Xiao Ping alla fine degli anni Settanta, con buona pace di Pei e di conservatori e progressisti occidentali, non attende di essere coronata dalla costruzione di un regime liberaldemocratico capitalistico, ma ha invece aperto la strada a una possibile fuoriuscita dal capitalismo stesso, happy end che potrebbe quindi coincidere con la fine dell’egemonia americana ipotizzata – con grande lungimiranza e indubbio coraggio – dagli studiosi della world system theory già negli anni Ottanta».

Leggi tutto...
 

Cina: la superpotenza dell'energia

E-mail Stampa

L'articolo che segue - uscito su Asia Times - sviluppa alcune ipotesi sul futuro dei rapporti tra Usa e Cina, visti attraverso le scelte e le esigenze energetiche di Pechino. Non tutte le tesi dell'autore, ad esempio quelle concernenti l'Arabia Saudita, ci paiono convincenti. Tuttavia il tema proposto rimane del massimo interesse. Buona lettura.

Se volete sapere da quale parte tira il vento globale (oppure da quale parte splende il sole, o brucia il carbone), guardate la Cina. Queste sono le notizie sul nostro futuro energetico e sulle politiche delle grandi potenze della Terra. Washington sta già guardando - con ansia.

Leggi tutto...
 

Partecipando all'occupazione dell'Afghanistan senza sparare un colpo

E-mail Stampa

Per un’analisi della politica estera cinese

L’avanzata della Cina come grande potenza industriale, commerciale e militare è destinata, nel medio lungo periodo, a dissestare il sistema geopolitico mondiale, facendo dunque traballare il rapporto di signoraggio che inchioda il resto del mondo al super-imperialismo americano. Che la Cina voglia lasciare intatto il sistema imperialistico, semplicemente rimpiazzando gli USA, oppure, anche vista la sua antica e peculiare tradizione, possa dar vita ad un sistema imperiale non necessariamente imperialistico, è questione aperta di dottrina. L’approccio cinese in Afghanistan è una cartina di tornasole per comprendere la natura della politica estera cinese e la dinamica della sua penetrazione strategica. Quello che di sicuro non si può affermare è che Pechino segua una linea antimperialistica.

Leggi tutto...
 

Scacco matto!

E-mail Stampa

Perché la Cina vincerà la Quarta Guerra Mondiale

La seconda “lunga marcia”, questa volta della Cina in quanto potenza, ovvero la sua partecipazione alla grande contesa mondiale che decide quali saranno i futuri assetti ed equilibri mondiali, se disturba il sonno degli americani, occupa oramai un grande spazio negli scaffali delle librerie di ogni angolo del mondo. Esistono oramai, soprattutto in lingua inglese, centinaia di pubblicazioni che tentano di decifrare l’enigma cinese e di prevederne il futuro. Due sono le grandi scuole di pensiero. La prima ritiene che la Cina sia destinata a diventare, in un paio di decenni, la prima super-potenza mondiale, prendendo il posto degli USA; la seconda, al contrario, considerando insanabili i contrasti interni al gigante asiatico, ne prevede un crollo, con tanto di esplosione sociale cataclismatica, prima o poi.

Leggi tutto...
 

Cina "capitalista" o pragmatismo statalistico da grande potenza?

E-mail Stampa

Ben volentieri pubblichiamo il commento critico di Michele Santini all'articolo relativo alla Cina dal titolo "Se questi son comunisti: le cinque teorie di Hu Jintao". Come il lettore potrà vedere il Santini non cela le sue simpatie per la Cina, come non fa mistero di perorare, non solo in funzione antiamericana, l'ascesa di questo paese come grande potenza mondiale. Il Santini assegna infatti a quest'ascesa, in base alla sua hegeliana visione del mondo, significati che trascendono la mera geopolitica, tra cui quello di assegnare alla Cina "comunista" una salvifica missione universale. Avremo modo di rispondere alle sue critiche, non senza segnalare anticipatamente che noi non possiamo condividere questo giudizio sulla Cina, dato che per noi si tratta anzitutto di considerare la struttura sociale materiale di un paese, da cui dipendono il segno e la natura della sua eventuale "missione", di cui il cosiddetto "spirito del popolo o della nazione", non è che un distillato ideologico.

Leggi tutto...
 
Pagina 1 di 3

Vademecum della Sinistra contro l'Euro

OLTRE L'EURO

GLI INTERVENTI VIDEO-FILMATI DEL CONVEGNO DI CHIANCIANO TERME

# SEMINARIO ECONOMISTI
«Oltre l'euro, per andare dove?»

- Lo spot di apertura del Convegno
- L'introduzione di Pasquinelli
- La prolusione di E. Screpanti

# TAVOLA ROTONDA
«Quale società per il futuro»

- L'intervento di Ernesto Screpanti
- L'intervento di Giorgio Cremaschi
- L'intervento di Norberto Fragiacomo
- L'intervento di Claudio Martini
- L'intervento di Moreno Pasquinelli

# LE REPLICHE
- Moreno Pasquinelli

# FORUM
«La sinistra, la crisi, l'alternativa»

Introduzione di Nello De Bellis
- Diego Fusaro
- Francesca Donato
- Valerio Colombo
- Marino Badiale
- Ugo Boghetta
Siete qui: Home Secondo Fronte Cina