Campo Antimperialista Italia

Campo Antimperialista - Italia

mod_vvisit_counterOggi6541
mod_vvisit_counterUltima settimana269610
mod_vvisit_counterUltimo mese962175

Iraq

Spezzare l'assedio di Mosul

E-mail Stampa

Mentre confermiamo la condanna all’offensiva della “Santa Alleanza” capeggiata dagli Stati Uniti per “liberare” Mosul, ci pare doveroso svolgere, contro l’indifferenza generale, ulteriori considerazioni.

Leggi tutto...
 

Mosul: la battaglia e quel che verrà dopo

E-mail Stampa

Le notizie che giungono da Mosul parlano di nuovi intensi combattimenti. Ieri i media occidentali enfatizzavano la cosiddetta "entrata" dell'esercito iracheno nella città. Ma l'esperienza di Tikrit, Ramadi e Falluja (e della stessa Aleppo in Siria) dimostra come tra gli annunci e la realtà ci sia in genere di mezzo una lunga e sanguinosa battaglia.

Leggi tutto...
 

Fermare l'attacco!

E-mail Stampa

Mosul non diventi una seconda Aleppo!

La perdita della cittadina di Dabiq, nei pressi di Aleppo, conquistata dai militari turchi appoggiati dal braccio armato del Pentagono dell'ESL (Esercito Siriano Libero) è gravissima per l'ISIS, e non per una qualche importanza strategica del luogo, ma per la sua rilevanza simbolica, ben espressa dal teorico della precedenza della fitna sul Jihad e vero fondatore dell'ISIS, dal takfiro Abu Musab al-Zarkawi — caduto in combattimento contro gli occupanti americani dell'Iraq nel giugno 2006 : «La scintilla è partita qui, in Iraq, e il suo calore aumenterà, a Dio piacendo, fino a quando brucerà le armate crociate a Dabiq».

Leggi tutto...
 

Quanto è fragile l'Iraq

E-mail Stampa

Cresce l'opposizione popolare al governo Al-Abadi

La crescita dell'opposizione popolare al governo di Baghdad, in un paese dove per l'informazione occidentale c'è solo la guerra all'Isis (Daesh). Di questo ci parla la grande manifestazione del 15 luglio nella capitale irachena. Alla testa della mobilitazione il religioso sciita Moqtada al Sadr, che nel 2004 schierò le sue milizie contro gli occupanti americani. Quegli stessi americani che oggi scorazzano per il paese come alleati del governo Al-Abadi.

Leggi tutto...
 

Solidarietà con Falluja, città martire della Resistenza!

E-mail Stampa

Falluja, la città delle 60 moschee, è stata una eroica roccaforte della Resistenza Irachena contro l’invasione anglo-americana del 2003. Fu la prima città liberata dalla Resistenza e per questo venne attaccata in forze dagli anglo-americani nell’aprile 2004, e poi nuovamente nel novembre dello stesso anno. Falluja cadde dopo una resistenza eroica durata mesi e solo dopo che gli imperialisti rasero al suolo mezza città e usarono sistematicamente bombe al fosforo. Da allora Falluja è considerata città martire della Resistenza antimperialista. Ed oggi è di nuovo sotto attacco.

Leggi tutto...
 
Pagina 1 di 15

Vademecum della Sinistra contro l'Euro

OLTRE L'EURO

GLI INTERVENTI VIDEO-FILMATI DEL CONVEGNO DI CHIANCIANO TERME

# SEMINARIO ECONOMISTI
«Oltre l'euro, per andare dove?»

- Lo spot di apertura del Convegno
- L'introduzione di Pasquinelli
- La prolusione di E. Screpanti

# TAVOLA ROTONDA
«Quale società per il futuro»

- L'intervento di Ernesto Screpanti
- L'intervento di Giorgio Cremaschi
- L'intervento di Norberto Fragiacomo
- L'intervento di Claudio Martini
- L'intervento di Moreno Pasquinelli

# LE REPLICHE
- Moreno Pasquinelli

# FORUM
«La sinistra, la crisi, l'alternativa»

Introduzione di Nello De Bellis
- Diego Fusaro
- Francesca Donato
- Valerio Colombo
- Marino Badiale
- Ugo Boghetta
Siete qui: Home Primo Fronte Iraq