Campo Antimperialista Italia

Campo Antimperialista - Italia

mod_vvisit_counterOggi14976
mod_vvisit_counterUltima settimana93977
mod_vvisit_counterUltimo mese478684

Filippine
Che succede nelle Filippine? Stampa Email
Filippine
Scritto da Jean-Pierre Page   
Giovedì 12 Gennaio 2017 17:32

Sull'attuale situazione nelle Filippine pubblichiamo questo articolo di Jean-Pierre Page

I media francesi (ed italiani NdT) hanno per lungo tempo completamente ignorato l'esistenza delle Filippine, questo grande paese dell'Asia (più di cento milioni di abitanti). Negli ultimi tempi hanno scoperto l'esistenza del suo Presidente eletto, Duterte (nella foto), presentato come un assassino megalomane. E se questo non fosse che una caricatura ispirata dai dirigenti americani? Abbiamo chiesto un'opinione a Jean-Pierre Page, Presidente onorario del Collettivo Comunista Polex,  fine conoscitore di questa regione del mondo.

Leggi tutto...
 
Appello del Partito Comunista delle Filippine Stampa Email
Filippine
Scritto da Partito Comunista delle Filippine   
Lunedì 11 Novembre 2013 12:41

Il Partito Comunista delle Filippine  fa appello alla mobilitazione di massa, al sostegno internazionale per le operazioni di soccorso a seguito del disastro provocato dal tifone Haiyan. Dai compagni dello Slai Cobas per il sindacato di classe riceviamo il comunicato del PCF che pubblichiamo di seguito.

Leggi tutto...
 
Cosa c'è dietro al massacro di Maguindanao Stampa Email
Filippine
Scritto da La Redazione   
Mercoledì 02 Dicembre 2009 08:08

93513826, AFP/Getty Images /AFPIl 23 novembre scorso, nella provincia di Maguindanao, una delegazione di sostenitori del candidato a governatore Esmael "Toto" Mangundadatu è stata preso d'assalto da un nutrito gruppo armato. L'imboscata ha fatto 57 morti e decine di feriti. L'indignazione popolare che ha scosso il paese ha impedito alle autorità di procedere, come di consueto, all'insabbiamento. Accusato del massacro Andal Ampatuan, figlio dell'attuale governatore provinciale e potente notabile del partito Lakas-Kampi, lo stesso del partito della primo ministro Arroyo. Ma cosa si nasconde davvero dietro a questo eccidio?

Leggi tutto...
 
Un altro crimine del regime Arroyo Stampa Email
Filippine
Scritto da Luis G. Jalandoni, Fronte Democratico Nazionale delle Filippine   
Venerdì 20 Marzo 2009 12:08

Comunicato Stampa del presidente Luis G. Jalandoni
Gruppo di Negoziato
Fronte Democratico Nazionale delle Filippine
 
6 marzo 2009

Il Fronte Democratico delle Filippine condanna nel modo più assoluto il sequestro e l’uccisione efferata della ventenne Rebelyn Pitao, figlia di Leoncio Pitao, comandante del Nuovo Esercito del Popolo. Riteniamo la presidente Gloria Arroyo ed il segretario esecutivo, il General Edoardo Ermita, responsabili della vigliacca violazione del diritto alla vita di Rebelyn Pitao. Si tratta, nel contempo, di una sfacciata violazione dell’Accordo Globale sul Rispetto dei Diritti Umani e del Diritto Umanitario Internazionale (CARHRIHL).

Leggi tutto...
 


Vademecum della Sinistra contro l'Euro

OLTRE L'EURO

GLI INTERVENTI VIDEO-FILMATI DEL CONVEGNO DI CHIANCIANO TERME

# SEMINARIO ECONOMISTI
«Oltre l'euro, per andare dove?»

- Lo spot di apertura del Convegno
- L'introduzione di Pasquinelli
- La prolusione di E. Screpanti

# TAVOLA ROTONDA
«Quale società per il futuro»

- L'intervento di Ernesto Screpanti
- L'intervento di Giorgio Cremaschi
- L'intervento di Norberto Fragiacomo
- L'intervento di Claudio Martini
- L'intervento di Moreno Pasquinelli

# LE REPLICHE
- Moreno Pasquinelli

# FORUM
«La sinistra, la crisi, l'alternativa»

Introduzione di Nello De Bellis
- Diego Fusaro
- Francesca Donato
- Valerio Colombo
- Marino Badiale
- Ugo Boghetta
Siete qui: Home Asia Filippine

Per migliorare la tua navigazione su questo sito utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie.Per maggiori informazioni sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consulta la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.