Campo Antimperialista Italia

Campo Antimperialista - Italia

mod_vvisit_counterOggi10544
mod_vvisit_counterUltima settimana272838
mod_vvisit_counterUltimo mese648070

Costa Rica
Il Costa Rica diventa una zona franca per aggredire il Venezuela Stampa Email
Costa Rica
Scritto da Níkolas Stolpkin   
Venerdì 16 Luglio 2010 12:47

13mila marines statunitensi autorizzati ad entrare in Costa Rica

Il Costa Rica si predispone a diventare base dell’impero nordamericano allo scopo di aggredire militarmente la Repubblica Bolivariana del Venezuela. Quale altro obiettivo potrebbe esistere partendo dal Costarica?
Dopo la vergognosa approvazione da parte dell’Assemblea Legislativa costarichegna (il 1 luglio 2010 con 31 voti a favore e 8 contrari), sarà consentito l’ingresso di circa 13 mila marines statunitensi con 46 navi d’appoggio, una portaerei e 200 elicotteri, il tutto giustificato per combattere il narcotraffico. Ciò lascia intravedere la prospettiva delle future aggressioni nella regione.

Leggi tutto...
 


Vademecum della Sinistra contro l'Euro

OLTRE L'EURO

GLI INTERVENTI VIDEO-FILMATI DEL CONVEGNO DI CHIANCIANO TERME

# SEMINARIO ECONOMISTI
«Oltre l'euro, per andare dove?»

- Lo spot di apertura del Convegno
- L'introduzione di Pasquinelli
- La prolusione di E. Screpanti

# TAVOLA ROTONDA
«Quale società per il futuro»

- L'intervento di Ernesto Screpanti
- L'intervento di Giorgio Cremaschi
- L'intervento di Norberto Fragiacomo
- L'intervento di Claudio Martini
- L'intervento di Moreno Pasquinelli

# LE REPLICHE
- Moreno Pasquinelli

# FORUM
«La sinistra, la crisi, l'alternativa»

Introduzione di Nello De Bellis
- Diego Fusaro
- Francesca Donato
- Valerio Colombo
- Marino Badiale
- Ugo Boghetta
Siete qui: Home America Latina Costa Rica

Per migliorare la tua navigazione su questo sito utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie.Per maggiori informazioni sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consulta la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.