Campo Antimperialista Italia

Campo Antimperialista - Italia

mod_vvisit_counterOggi1529
mod_vvisit_counterUltima settimana93977
mod_vvisit_counterUltimo mese478684

Kosovo
In Kosovo c'è sempre più Nato Stampa Email
Kosovo
Scritto da Antonio Mazzeo   
Domenica 29 Aprile 2012 17:23

Dopo tredici anni di amministrazione militare del Kosovo e la spesa di ingenti risorse finanziarie, la NATO riconosce di non essere più in grado, con le forze attuali, di evitare la degenerazione del conflitto tra la maggioranza albanese e la minoranza serba. Così, alla vigilia delle prossime elezioni politiche in Serbia, il comando generale dell’Alleanza atlantica annuncia che dal primo maggio verrà rafforzato il dispositivo di uomini e mezzi che presidiano strade e villaggi del Kosovo (KFOR – Kosovo FORce). Secondo Bruxelles, saranno quasi 700 gli uomini dei corpi di pronto intervento di Germania e Austria che raggiungeranno la mini-repubblica balcanica dichiaratasi indipendente dalla Serbia nel 2008.

Leggi tutto...
 
Continua la resistenza dei serbi del Kosovo alla NATO Stampa Email
Europa
Scritto da Enrico Vigna - Portavoce del Forum Belgrado, Italia   
Lunedì 14 Novembre 2011 19:31

In un assordante silenzio ed indifferenza generali

La resistenza della minoranza serba in Kosovo non si ferma: nuove barricate sono state erette in alcune località della zona settentrionale, nella quale si concentra la popolazione serba, dopo i gravi incidenti che avevano causato una ventina di manifestanti feriti. L’amministrazione kosovara aveva inviato agenti kosovari albanesi, appoggiati dalle truppe della KFOR, a controllare le frontiere con la Serbia, ma la popolazione serba locale è scesa in piazza per opporsi a questa prevaricazione, fuori dalla Risoluzione 1244 dell’ONU. I serbi non si sono fatti intimidire dai ricatti e dalle minacce della KFOR e dall’EULEX, ogni giorno il numero dei manifestanti serbi che effettuano i blocchi, aumenta: " …Resteremo qui e siamo pronti a versare il nostro sangue, se necessario. Non abbiamo armi, non vogliamo la violenza, ma non arretreremo di un metro in fronte al nemico…". Hanno dichiarato alla stampa dalle barricate.

Leggi tutto...
 
Nel Nord del Kosovo cresce la tensione, barricate, scontri, manifestazioni Stampa Email
Europa
Scritto da Enrico Vigna   
Venerdì 23 Settembre 2011 08:29

A cura di Enrico Vigna, portavoce del Forum Belgrado per un Mondo di Eguali, Italia e SOS Kosovo Metohija

Avevamo appena finito di tradurre l’articolo sotto riportato, che preannunciava venti di violenza nella provincia kosovara serba, e purtroppo quanto denunciato dal giornalista serbo Milovan Drecun, si è avverato. Domenica, 18 Settembre 2011, le forze speciali dei secessionisti albanesi, i ROSU ( Regional Operational Support Unit, una unità speciale addestrata dalla NATO, che agisce autonomamente ed è usata come supporto alla polizia locale, in azioni da commandos o di fronteggiamento di proteste di piazza), coadiuvati e protetti dalla NATO, dalla KFOR e dalla polizia EULEX (il nuovo nome della missione militare in Kosovo), hanno preso il controllo dei due passaggi amministrativi di Jarinje e Brnjak, che di fatto Pristina considera frontiere.

Leggi tutto...
 
Lo scandalo Kosovo Stampa Email
Europa
Scritto da Giuseppe Ciulla e Vittorio Romano   
Martedì 11 Maggio 2010 07:40

Si parla poco del Kosovo. Poco e male. Questo figlio legittimo della "Guerra umanitaria" di Clinton, Blair e D'Alema è davvero troppo imbarazzante. Un ricordo scomodo per costoro e per gli intellettuali di complemento che dettero la loro benedizione ai bombardieri ed alle bombe a grappolo.
Ogni tanto, tuttavia, qualche notizia arriva dal quel finto-Stato - una colonia americana nei Balcani che ha appaltato il governo direttamente alle organizzazioni criminali.
L'articolo che potete leggere di seguito, uscito su L'Espresso del 4 maggio, ci parla dei traffici di organi e droga che rimandano direttamente al governo di Pristina, ma anche dell’assassinio di numerosi oppositori.

Leggi tutto...
 
Minaccia di ripresa del conflitto in Europa: una Grande Albania patrocinata dall’occidente Stampa Email
Europa
Scritto da Rick Rozoff *   
Venerdì 16 Ottobre 2009 09:37

L'Europa potè essere appollaiata sul precipizio del suo primo conflitto armato dopo i 78 giorni di bombardamenti della guerra della NATO contro la Jugoslavia, nel 1999 e l'invasione armata della Macedonia, lanciata due anni dopo, a seguito dell’occupazione della NATO del Kosovo.

Con l'adesione formale, nel mese di aprile, dell'Albania alla NATO come membro a pieno titolo e la rielezione (almeno formale) che ne seguì del Primo Ministro della nazione, Sali Berisha, il teatro è pronto per il progetto per una nuova riconfigurazione dei confini dell’Europa sud-orientale, alla ricerca di una grande Albania.

Leggi tutto...
 


Vademecum della Sinistra contro l'Euro

OLTRE L'EURO

GLI INTERVENTI VIDEO-FILMATI DEL CONVEGNO DI CHIANCIANO TERME

# SEMINARIO ECONOMISTI
«Oltre l'euro, per andare dove?»

- Lo spot di apertura del Convegno
- L'introduzione di Pasquinelli
- La prolusione di E. Screpanti

# TAVOLA ROTONDA
«Quale società per il futuro»

- L'intervento di Ernesto Screpanti
- L'intervento di Giorgio Cremaschi
- L'intervento di Norberto Fragiacomo
- L'intervento di Claudio Martini
- L'intervento di Moreno Pasquinelli

# LE REPLICHE
- Moreno Pasquinelli

# FORUM
«La sinistra, la crisi, l'alternativa»

Introduzione di Nello De Bellis
- Diego Fusaro
- Francesca Donato
- Valerio Colombo
- Marino Badiale
- Ugo Boghetta
Siete qui: Home Europa Kosovo

Per migliorare la tua navigazione su questo sito utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie.Per maggiori informazioni sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consulta la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.